Chi siamo

A partire dal 28 novembre 2021 l'Eucarestia domenicale sarà celebrata alle 18: 45 nella chiesa di Ognissanti. E' possibile parcheggiare nel terreno dietro la chiesa.


Ritiro a Teolo

Siamo una comunità di studenti universitari, ex studenti, docenti, adulti interessati al mondo universitario. Veniamo da varie parti d'Italia e del mondo: in cappella c'è una particolare predilezione per i "lontani" (albanesi, francesi, polacchi, russi, ma anche siciliani, pugliesi, calabresi e sardi).

Siamo animati dalla fede in Gesù Cristo, e crediamo nella sua promessa: "Dove sono due o tre riuniti nel mio nome, io sono in mezzo a loro".

Se anche tu credi a questa promessa del Signore o sei comunque in ricerca, allora sei benvenuta e benvenuto tra noi. Puoi, per farti un'idea, vedere le attività di quest'anno, puoi scoprire come raggiungerci, oppure puoi scoprire come contattarci.

In comunione con tutta la Chiesa e in comunione con coloro che operano nella pastorale universitaria della diocesi di Padova ci riuniamo in una piccola cappella al centro di Padova e cerchiamo, assieme ad alcuni religiosi, di ascoltare, pregare, vivere e annunciare la Parola di Dio.

È un'esperienza a volte impegnativa, ma anche molto bella e divertente: ti aspettiamo.

CANTI 28/11/2021

NOI VEGLIEREMO
Nella notte o Dio noi veglieremo
Con le lampade vestiti a festa
Presto arriverai e sarà giorno
Rallegratevi in attesa del Signore
Improvvisa giungerà la sua voce
Quando Lui verrà sarete pronti
E vi chiamerà amici per sempre
Nella notte o Dio noi veglieremo
Con le lampade vestiti a festa
Presto arriverai e sarà giorno
Raccogliete per il giorno della vita
Dove tutto sarà giovane in eterno
Quando Lui verrà sarete pronti
E vi chiamerà amici per sempre

KYRIE (TAIZE')

QUESTA TUA PAROLA

BENEDICI O SIGNORE
Nebbia e freddo, giorni lunghi e amari
mentre il seme muore. Poi il prodigio
antico e sempre nuovo del primo filo d'erba
e nel vento dell'estate ondeggiano le spighe:
avremo ancora pane.
Benedici, o Signore, questa offerta che portiamo a Te.
Facci uno come il pane che anche oggi hai dato a noi.
Nei filari, dopo il lungo inverno fremono le viti.
La rugiada avvolge nel silenzio i primi tralci verdi,
poi i colori dell'autunno coi grappoli maturi:
avremo ancora vino.
Benedici, o Signore, questa offerta che portiamo a Te.
Facci uno come il vino che anche oggi hai dato a noi.

ISAIA 11
Ed un virgulto sul tronco di Jesse
domani germoglierà.
Un ramoscello dalle sue radici
a vessillo si eleverà.
Su lui sapienza, intelletto, consiglio,
fortezza e timor del Signor.
La sua parola sarà come verga
e dal male ci libererà.
L’agnello e il lupo insieme staranno
e accanto al capretto vivran.
Pascoleranno con l’orsa e il leone,
un fanciullo li guiderà.
Ed in quel giorno di nuovo il Signore
la mano su lui stenderà.
Come vessillo il germoglio di Jesse
sui popoli si eleverà.

SU ALI D'ACQUILA
Tu che abiti al riparo del Signore
e che dimori alla sua ombra
di al Signore mio Rifugio,
mia roccia in cui confido.
E ti rialzera, ti sollevera
su ali d'aquila ti reggera
sulla brezza dell'alba ti fara brillar
come il sole, cosi nelle sue mani vivrai.
Dal laccio del cacciatore ti liberera
e dalla carestia che ti distrugge
poi ti coprira con le sue ali
e rifugio troverai.
E ti rialzera, ti sollevera
su ali d'aquila ti reggera
sulla brezza dell'alba ti fara brillar
come il sole, cosi nelle sue mani vivrai.
Non devi temere i terrori della notte
ne freccia che vola di giorno
mille cadranno al tuo fianco
ma nulla ti colpira.
E ti rialzera, ti sollevera
su ali d'aquila ti reggera
sulla brezza dell'alba ti fara brillar
come il sole, cosi nelle sue mani vivrai.
Perche ai suoi angeli da dato un comando
di preservarti in tutte le tue vie
ti porteranno sulle loro mani
contro la pietra non inciamperai.
E ti rialzero, ti sollevero
su ali d'aquila ti reggero
sulla brezza dell'alba ti faro brillar
come il sole, cosi nelle mie mani vivrai.